Spread, di Cosa si Tratta

Scritto da: -

Quando si sceglie il mutuo con cui finanziare l'acquisto della propria casa, è importante valutarne anche lo spread, per evitare brutte sorprese

Immagine di anteprima per Grafico.jpg

Quando si sceglie un Mutuo per finanziare l’acquisto della propria casa, oltre a valutare se scegliere un Mutuo a Tasso Fisso o uno a Tasso Variabile, si deve scegliere l’istituto bancario, valutando le varie offerte presenti sul mercato (e per questo possono venire in aiuto anche i Comparatori Online).

Oltre al tasso di riferimento da valutare (Eurirs nel caso dei mutui a tasso fisso, Euribor nel caso dei mutui a tasso variabile), si devono tenere in considerazione anche le spese accessorie (Assicurazioni, perizie, istruttoria) ed una voce che, di primo acchito, può significare poco, ovvero lo Spread.

Di cosa si tratta?
Semplicemente. si tratta del Margine di Guadagno che le banche applicano ai mutui offerti ad i propri clienti, e non solo varia da banca a banca, ma anche in relazione al tipo di mutuo che si sceglie.

Se infatti lo spread applicato ad un mutuo a tasso variabile si attesta intorno all’1,6%, nel caso dei mutui a tasso fisso lo spread oscilla intorno ad un più alto 1,9%, che a per certi versi a bilanciare la maggiore sicurezza che può dare questo tipo di mutuo al mutuatario.

Confrontare gli Spread applicati dalle varie banche quando si sceglie un mutuo diventa quindi molto importante, in modo da poter scegliere l’offerta migliore in relazione alle proprie esigenze e condizioni economiche.

[Mutui.it]

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Mutui.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano